DRAKKAR: L’IMBARCAZIONE DEI VICHINGHI

0
5226

Il Drakkar era un’imbarcazione usata dai Vichinghi e dai Sassoni per ragioni militari e esplorative.
La forma della nave conosciuta oggi si è sviluppata nel IX secolo.
Il Drakkar era una imbarcazione lunga, stretta e slanciata, e con un pescaggio poco profondo, che le permetteva di navigare in acque profonde anche un metro.
Il Drakkar era anche veloce a fare inversione, grazie alla sua struttura.
C’erano 3 tipi di Drakkar: Snekke, nave dragone e nave di Roskilde.
La Snekke era lunga circa 17 metri, larga 2,5 metri e aveva un pescaggio di 0,5 metri.
Molte persone usavano le Snekke, anche Guglielmo il Conquistatore le usò. Erano talmente leggere che venivano sollevate e portate a riva.
La nave dragone era una nave elegante, usata per saccheggiare i popoli nemici. La prua era a forma di drago o serpente, sia per proteggere la nave data la loro forma, sia per spaventare i nemici.
La nave di Roskilde, infine, era la più lunga, misurava circa 35 metri. Fu trovata nel porto di Roskilde, perciò fu chiamata così.
Il Drakkar aveva due metodi di propulsione:remi e vela. La vela era usata nell’oceano e quando c’era vento per andare più velocemente, i remi erano usati invece vicino alle coste e quando non c’era vento.
Il Drakkar fu un’imbarcazione importantissima per i popoli del Nord. Ancora oggi in Norvegia si ritrovano barche simili ai Drakkar.
Fonte:http://cristianoruggeri.malpensa.net/5_Navimodellismo/Drakkar_Vichingo/drakkar_vichingo.htm

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui