Il Mare

0
453

Il Mare

Lì seduto ti pensavo, caro amico,

tu che del tempo non ti curi,

tu che fai sapendo di non fare,

tu che paziente ascolti senza nulla in cambio,

tu che hai la forza di calmare le ire,

dimmi come fare del tuo essere il mio sono.

Farò del tuo essere il mio sono.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui