Le navi vichinghe

0
804

Con il termine vichinghi si designano di solito quei guerrieri norreni, originari della Scandinavia e della Danimarca.

Le navi vichinghe erano progettate per navigare su acque basse e, oltre ad essere veloci e piccole, erano molto leggere, così che potevano essere trasportate su strisce di terra, da un fiume all’altro.
C’erano due diversi tipi di navi: drakkar e knör.
Il drakkar era una nave chiamata così perché aveva una testa di drago che serviva per incutere paura ai nemici.
Queste navi non erano molto grandi, non superavano infatti i 2 metri di lunghezza e i 5 di larghezza. Erano prive di ponte e avevano uno scafo poco profondo. La chiglia era ricavata da un unico tronco robusto e flessibile e le grandi vele quadrate erano fatte di lana grezza.
I Vichinghi utilizzavano queste navi per gran parte delle spedizioni, ma quando dovevano attraversare l’Atlantico usavano la knör, che era più rotonda e larga e aveva uno scafo più profondo.
Anche queste navi, usufruivano di vele per ridurre il numero di vighinghi da utilizzare come rematori e quindi portare più merce.
Solfaroli Camillocci G., Grazioli C., Farina M., Il Cantiere della Storia, Vol. 2,  SEI, 2010, p. 223

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui