Palazzo Donn’Anna

0
1258
“Il barocco ebbe modo di esprimersi a Napoli con la stessa gioia di un volo di usignoli liberati da una gabbia d’oro”.

H. Acton

Palazzodonnanna

Le origini del palazzo risalgono alla fine del 1600, quando venne innalzato per la volontà della donna Anna Carafa, principessa di Stigliano, unica figlia di Antonio Carafa della Stadera, duca di Mondragone e di Elena Aldobrandini, nipote di Papa Clemente VII, fu una delle più ricche e affascinanti ereditiere del Regno di Napoli, sposò il viceré Ramiro Nunez de Guzmàn, duca di Medina de Las Torres. Il progetto fu realizzato dal più importante architetto di quell’epoca, Cosimo Vanzago, che nella meta del ‘600 realizzò un disegno secondo dei canoni del barocco napoletano (includeva un doppio punto di ingresso, uno verso il mare e uno su una via che si estendeva lungo la costa di Posillipo) inoltre fu necessario demolire un edificio già esistente (villa Bonifacio). Fanzago, purtroppo non riuscì a finire l’opera a causa della prematura morte di donn’Anna, avvenuta in un periodo di insorgenza popolare causata dalla temporanea caduta del regno spagnolo, con conseguenza fuga del marito a Madrid.

12106103_408124202717127_979612639_n

L’edifico incompiuto ha uno spettacolare fascino, all’interno c’è un interessante teatro con vista a mare dalla quale si scorge un fantastico panorama della città.

Il palazzo durante gli anni (Rivolta di Masaniello 1647 e il terremoto del 1688) subì alcuni danni; ci sono stati anche innumerevoli passaggi di proprietà facendola diventare prima una fabbrica di cristalli, in seguito un albergo e infine sotto proprietà della Banca d’Italia. L’edificio non è visitabile, in quanto è costituita come abitazione privata, come vediamo in foto il punto di accesso più vicino al palazzo, è la spiaggia.

Napoli_-_Palazzo_donn'Anna

Nonostante la storia travagliata, e la sostanziale trasformazione in rudere di alcune sue parti, Palazzo Donn’Anna mostra ancora oggi un aspetto regale e imponente, che caratterizza fortemente il tratto di costa posillipina in cui si trova, tra grotte, anfratti e pareti tufacee.

Napoli_-_Palazzo_Donn'Anna3

Il palazzo, è stata sede di molte leggende, una delle più famose fu scritta da Matilde Serao nel libro Leggende Napoletane, nella credenza popolare donn’Anna veniva scambiata con Giovanna D’Angiò, il quale all’interno di questo edificio avrebbe incontrato i suoi giovani amanti, scelti tra i tanti pescatori che trascorrevano le proprie giornate sulle coste di Posillipo, per poi ammazzarli e buttare i loro corpi dalla finestra; la leggenda vuole che all’interno del palazzo aleggino gli spiriti di questi poveri uomini, altre leggende invece raccontano che gli amanti della regina uscivano,usando una barca a remi, all’entrata che da sul mare.

Un’altra leggenda popolare sempre narrata da Matilde Serao, ci racconta di come la regina amava organizzare magnifici ricevimenti e feste a cui partecipava tutta la nobiltà spagnola e napoletana, quella notte fu allestito, in fondo al salone, un teatrino per uno spettacolo di commedia, i cui attori, secondo la moda francese in voga al tempo, erano tutti nobili, tra di esse c’era anche la bellissima Donna Mercedes de Las Torres, nipote della duchessa, che recitava il ruolo della schiava innamorata del suo padrone. I due recitarono con tale passione che nella scena finale del bacio tutti applaudirono con entusiasmo, tutti tranne donna Anna che invece fu molto infastidita nel vedere baciare il suo amante, in modo cosi passionale, la giovane Mercedes. I due nei giorni successivi si scontrarono, fino a quando Donna Anna scomparve misteriosamente; Il povero Gaetano la cerco disperatamente senza sosta in Italia, Francia, Spagna ed Ungheria, la prego e la supplico di perdonarlo, fino a quando non mori’ in battaglia. Secondo questa leggenda nel palazzo appaiono, di tanto in tanto, i spiriti della Donna Anna e dei due sfortunati amanti, Mercedes e Gaetano che si cercando disperatamente in eterno.

bibliografia:

1.https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Donn%27Anna

2.http://www.vesuviolive.it/ultime-notizie/societa/52845-leggenda-splendido-palazzo-donnanna-posillipo/

3.http://www.napoligrafia.it/monumenti/palazzi/donnAnna/donnAnna01.htm

4.https://www.youtube.com/watch?v=-WyV9xS2Mlw

5.http://www.vesuviolive.it/vesuvio-e-dintorni/notizie-di-napoli/71398-il-barocco-larte-che-incarna-lo-spirito-di-napoli/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui